Raee Scuola

Raee, Cosa sono

Cosa sono i Raee?


RAEE è l'acronimo di rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche ovvero l'insieme dei dispositivi elettronici che gli utenti decidono di eliminare perchà guasti, perchà inutilizzati o semplicemente obsoleti.

La corretta raccolta e successivo riciclo consente di evitare di disperdere nell'ambiente materiali potenzialmente tossici oltre a poter invece recuperare materiali pregati.

E' infatti possibile recuperare molti metalli tra i quali rame, ferro, acciaio, alluminio,argento, oro e platino e recuperare materiali pericolosi come piombo e mercurio evitando cosi uno spreco di risorse importanti.

La direttiva è legata con la Normativa comunitaria RoHS 2002/95/CE.

Apparecchi Raee

  • Grandi elettrodomestici;
    Piccoli elettrodomestici;
    Apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni;
    Apparecchiature di consumo;
    Apparecchiature di illuminazione;
    Strumenti elettrici ed elettronici (ad eccezione delle macchine utensili industriali fisse di grandi dimensioni);
    Giocattoli e apparecchiature per lo sport e per il tempo libero;
    Dispositivi medici (ad eccezione di tutti i prodotti impiantati ed infetti);
    Strumenti di monitoraggio e controllo;
    Distributori automatici.

Codici di raccolta RAEE

    R1 (Freddo e Clima ovvero frigoriferi, congelatori, apparecchi per il condizionamento)

    R2 (Grandi Bianchi ovvero elettrodomstici per bagno e cucina)

    R3 (TV e Monitor)

    R4 (PED CE ITC ovvero Pc, stampanti, telefoni cellulari, videoregistratori, apparecchi radio)

    R5 (sorgenti luminose ovvero lampade, tubi fluorescenti al neon).

Raccolta 2019

Nel 2019 il tasso di recupero RAEE è stato pari all'89% del peso totale pari a 122mila tonnellate di RAEE. Da questo volume di rifiuti elettronici sono state recuperate 70.833 tonnellate di ferro, 2.264 tonnellate di alluminio, 2.493 tonnellate di rame, 13.894 tonnellate di plastica.

Raccolta 2020



Nel 2020 sono state oltre 365.000 le tonnellate di rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) raccolte, catalogate e avviate a corretto smaltimento nel 2020.

Il volume rappresenta una crescita del 6% rispetto al 2019 con incremento di crica 22.000 tonnellate.

La raccolta media pro capite si attesa a 6,14 kg. Sono i centri di raccolta Comunale ad assorbire il grosso con l'81% di materiale raccolto mentre la grande distribuzione copre il 18%.

L'incremento maggiore si è registrato nella categoria R2 che include i grandi elettrodomestici per un totale di 125.000 tonnellate (+9%). Seguono i RAEE di categoria R4 (piccoli elettrodomestici ed elettronica di consumo) con 78.400 tonnallate, poi apparecchi con schermi (R3), e del freddo e clima (R1) con 62 e 96 mila tonnellate.

Unica categoria in riduzione le sorgenti luminose scese del 5% circa a quota 2.635 tonnellate.